Bilancio di previsione 2019

Il Consiglio comunale ha approvato giovedì 28 febbraio scorso il bilancio di previsione 2019.

Il bilancio pareggia in € 9.937.502 a cui si aggiungono € 1.622.381 di fondo pluriennale vincolato relativo ad opere in corso di realizzazione e/o di pagamento.

Grazie alle manovre poste in essere nel 2014-2015 con l’eliminazione di mutui per oltre 700.00 € è stato realizzato un rafforzamento strutturale del bilancio, per cui non si sono rilevati grossi problemi nella quadratura. L’indebitamento pro-capite dei cittadini è passato pertanto, da 706 € di inizio mandato a 304 € nel 2019. Restano a carico del comune soltanto 10 mutui contro i 48 di inizio mandato. Nel bilancio approvato non si sono contemplate aumenti delle tariffe, per quanto quest’anno il legislatore lo consentisse. Il bilancio approvato si caratterizza per i seguenti obiettivi: mantenimento della qualità dei servizi sociali, educativi, culturali, interventi per tutelare le famiglie in difficoltà a causa della crisi economica, realizzazione di un significativo piano degli investimenti per la cura, la manutenzione e la valorizzazione del territorio e delle strutture presenti. Anche per il 2019 non c’è quindi alcun aumento delle tasse, l’aliquota dell’irpef è sempre dello 0,45 con una esenzione per i cittadini che hanno un reddito fino a 7500 €.

La sobrietà che ci ha contraddistinto nella gestione ci ha permesso di ridurre molte spese e soprattutto di non applicare anche per il 2019 la TASI. Anche l’IMU mantiene il medesimo regime applicativo dell’anno scorso , con esenzione dell’imposta sull’abitazione principale e le pertinenze, ad eccezione delle case di lusso. E’ mantenuta anche l’aliquota agevolata pari al 6 per mille per unità immobiliare data in comodato gratuito a favore di parenti entro il primo grado in linea retta. Nulla cambia anche per la Tassa sui rifiuti urbani mentre alcune novità si prospettano durante l’anno nella gestione dell’ecopiazzola.

Nutrito ed articolato si presenta anche il piano delle opere in conto capitale, che ammonta complessivamente a € 2.989.401 e si indirizza in svariati ambiti di competenza, confermando una grande attenzione alla manutenzione straordinaria del patrimonio comunale, elemento che riteniamo indispensabile per una sana e lungimirante amministrazione. Va sottolineato che a fronte di questi significativi interventi non sono previste accensioni di mutui, e questo nonostante il nostro comune sia ora ampliamente rientrato nei limiti di indebitamento .