Premio Prada 2019

Come ogni anno, l’inaugurazione del Festival di Majano si accompagna alla consegna del Premio Armando Prada – un maestro di vita, dedicato al nostro concittadino onorario, prematuramente scomparso. La tredicesima edizione è stata ricca di momenti toccanti e di colpi di scena e anche quest’anno si può dire che ha rispettato le aspettative.

Hanno partecipato alla cerimonia numerose autorità, tra cui la Consigliera Regionale Maria Grazia Santoro e il Presidente del CdA della Comunità Collinare Paolo De Simon. Presenti come sempre le delegazioni dei paesi gemellati. Abbiamo avuto il piacere di conoscere neo eletto Sindaco di San Zebone degli Ezzelini Fabio Marin, che ha guidato la delegazioni composta da altri amministratori che hanno avuto il piacere di visitare il nostro Comune per la prima volta. Già si parla di come festeggiare insieme i primi 20 anni del gemellaggio, che cadranno nel 2020…

Numerosa come sempre la delegazione di Traversetolo, con il Presidente de Consiglio Comunale Cristiano Friggeri e i Cittadini Onorari Clemente Pedrona e Angelo Ruffini, oltre agli amici che sempre vengono a trovarci e alla ProLoco di Mamiano, che quest’anno ci ha deliziati con la torta fritta e gli affettati emiliani.

A chi è stato assegnato il Premio Prada 2019? La Commissione, composta da Don Felice Snaidero in qualità di parroco, dalla Mastra Iuliana per l’Istituto Comprensivo eper quanto riguarda le associazioni locali erano presenti la Banda Filarmonica, gli Alpini di Majano e i Cerchi nell’Acqua. Il commissario esterno era il rappresentante degli Alpini di Forgaria nel Friuli, sig. Agnola.

La discussione è stata complessa, anche perchè le segnalazioni sono state di alto spessore. Alla fine, a maggioranza, la Commissione ha individuato in Claudio Zonta il vincitore di quest’anno.

Molta emozione ha suscitato nella sala piena la lettura del nome (in realtà involontariamente anticipato dal Presidente della Collinare) e un lungo applauso ha indicato che l’ex Sindaco è rimasto nei cuori dei majanesi e non solo. Certamente, la figura di Zonta è legata al suo passato di Sindaco, che ha svolto dando sempre la priorità alle necessità dei suoi cittadini più in difficoltà. Sicuramente è stato premiato,quindi, lo spirito di servizio con cui ha lavorato, la disponibilità umana e la capacità di mettere il cuore nel suo mandato di Sindaco. Ricevendo il Premio, Claudio Zonta si è schernito, ricordando che chi dà qualcosa di sè riceve sempre molto di più.

Successivamente la consegna di una targa realizzata dalla Fondazione Pontello ha sugellato i 35 anni di gemellaggio con il Comune di Traversetolo. A novembre, una analoga cerimonia sarà tenuta a Travesetolo.

Dopo la cerimonia in sala consiliare, la festa è proseguita in piazza con l’inaugurazione ufficiale del Festival e delle Mostre. quest’anno nel palazzo delle associazioni potrete ammirare la mostra della scuola Mosaicisti di Spilimbergo, mentre in sala Ciro di Pers ci sarà la mostra di Giordano Floreancig.

Per vedere alcune foto della cerimonia, cliccate qui. E non dimenticate che il Festival di Majano vi aspetta fino al 15 agosto con il suo ricchissimo programma.